TecnoC di Molteni M. & C. snc

Via A. De Gasperi, 73 - 23849 Rogeno (LECCO) Telefono 031-865020 Fax 031-8770500

Partita IVA 02305920130

e-mail: info@tecno-c.com



Organismo di ispezione di tipo A abilitato per le seguenti attività:

  1. Verifiche impianti di terra (con Vn=1000V)
  2. Verifiche impianti di terra (con Vn>1000V)
  3. Verifiche impianti di protezione dalle scariche atmosferiche
  4. Verifiche impianti in luoghi con pericolo d'esplosione
  5. Verifiche impianti in ambienti ad uso medico
  6. Verifiche straordinarie in qualsiasi luogo (su richiesta)

Da sempre attenta alle esigenze della clientela, del mercato in continua evoluzione, della situazione normativa e legislativa in costante aggiornamento e grazie ad un'esperienza pluriennale nel settore delle verifiche, l'azienda è stata riconosciuta dal Ministero delle Attività Produttive come idonea nell'effettuare verifiche ai sensi del D.P.R. 462\2001.



Le verifiche nel settore elettrico

In data 08-01-2002 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il DPR 22 ottobre 2001 n° 462 "Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi".

Il nuovo regolamento entrato in vigore il 23 Gennaio 2003, risulta immediatamente rivoluzionario se confrontato con altre norme di Legge per vari aspetti.

Con l'entrata in vigore dello stesso vengono abrogati:


  • gli art. 40 e 328 del DPR 547\55

  • gli art. 2,3 e 4 del DM 12/09/1959 che regolamentava le denunce e le verifiche degli impianti sopraccitati. RISULTANO PERTANTO ABROGATI I MODELLI A, B, C

Risulta soprattutto innovativo il fatto che tali verifiche, obbligatorie per Legge, possano venire effettuate da soggetti diversi dagli Organi Pubblici di vigilanza quali ASL, ARPA.

Infatti il Ministero delle Attività Produttive sta autorizzando nuovi soggetti privati aventi la funzione di Organismo addetto alle verifiche periodiche in ambienti sopraccitati.



VERIFICHE PERIODICHE

Il Datore di lavoro è tenuto, a proprie spese a fare effettuare una verifica periodica per mezzo di SOGGETTI ABILITATI.

Tali soggetti autorizzati dal Ministero della Attività produttive operano in sistema di qualità ISO45004 quali organismi privati di ispezione

La verifica periodica deve essere effettuata ogni due anni nei casi:


  1. CANTIERI

  2. LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO

  3. AMBIENTI A MAGGIOR RISCHIO IN CASO D'INCENDIO (quelli citati nella norma CEI 64-8 Cap. 7, ovvero dove è necessario richiedere il CPI del comando dei VVFF)

  4. LUOGHI CON PERICOLO D'ESPLOSIONE


PER TUTTI GLI ALTRI LA PERIODICITA' E' QUINQUENNALE


VERIFICHE STRAORDINARIE

Gli impianti sopraccitati devono essere sottoposti a verifica periodica nei casi:

1) A Seguito di esito negativo della verifica periodica

2) In caso di modifica sostanziale dell'impianto

3) In caso di richiesta da parte del Datore di Lavoro



SERVIZI OFFERTI DA TECNOC

Per osservare le procedure descritte nel DPR 462\2001 il Datore di Lavoro si avvale in sede di verifica periodica e\o straordinaria di Organismi Tecnici di ispezione abilitati dal Ministero delle Attività Produttive.

TecnoC, vista la pluriennale esperienza nel settore delle verifiche su impianti elettrici finalizzate alla protezione e prevenzione degli infortuni sul lavoro, ha presentato formale richiesta come Organismo di ispezione tecnica ai sensi dei seguenti artt. Del DPR 462\2001:

  1. Art. 4 comma 2 (ex modello A IMPIANTO E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE DALLE SCARICHE ATMOSFERICHE)

  2. Art. 4 comma 2 (ex modello B IMPIANTI DI MESSA A TERRA alimentati fino a 1000V)

  3. Art. 4 comma 2 (ex modello B IMPIANTI DI MESSA A TERRA con tensione oltre i 1000V)

  4. Art. 6 comma 2 (ex modello C IMPIANTI ELETTRICI IN LUOGHI CON PERICOLO D'ESPLOSIONE E INCENDIO)

  5. Art. 7 VERIFICHE STRAORDINARIE dei suddetti ambienti